Massaggio emolinfatico

Approfondisci

Il massaggio emolinfatico, detto anche massaggio estetico viene utilizzato per stimolare la circolazione sanguinea e l’linfatica agendo sugli inestetismi. La manualità del massaggio emolinfatico è pensata per favorire il reflusso dei liquidi per prevenire il processo degli inestetismi dovuti alla ritenzione idrica.

Gli effetti di una circolazione disfunzionale possono essere molteplici tra cui l’avvertire pesantezza e gonfiore alle gambe, dolore agli arti e gonfiore addominale, sintomi che con il passare del tempo possono diventare patologie anche gravi.

Manualità del Massaggio emolinfatico.

Le principali manualità del massaggio emolinfatico sono sfioramenti, pressioni e pompaggi finalizzati a stimolare la circolazione eliminando tutte le tossine. La pressione che viene esercitata è leggera e di ritmo lento in modo da favorire alche un piacevole relax.

A chi è consigliato il massaggio emolinfatico.

Questa specifica tecnica di massaggio essendo che mira sulla riduzione dei liquidi, stimolando la circolazione è addata nei soggetti che hanno problemi: persone con pelle poco ossigenata. I soggetti che sono in fase di dimagrimento che vogliono stimolare la pelle facendola diventare più elastica.

Viene consigliato alle donne in stato di gravidanza poiché la manualità e molto lenta e delicata. Si rivela un massaggio eccellente nei casi di traumi dovuti a contusione ecc..

È consigliabile effettuare il massaggio emolinfatico almeno un paio di volte a settimana, magari con l’uso degli olio essenziali da massaggio, favorendo una luminosità alla pelle e un miglioramento all’organismo.